hello@fishouse.it
Piazza della Serenissima, 20 int 9
31033 Castelfranco Veneto (TV)

(+39) 0423 494266

Lunedì - Venerdì
9:00 - 13:00 / 14:00 - 18:00

Oggi la landing page è diventato un modo facile ed efficace per raccogliere contatti, sia per un’offerta speciale su un prodotto o per presentare un nuovo servizio. 

Il suo formato snello e intuitivo può trarre in inganno e far pensare, a chi la vede per la prima volta, che sia molto semplice realizzarla, il che porta all’errore zero: volerla realizzare in completa autonomia.

Dietro alla realizzazione di una landing page, non esiste solo una buona offerta, bensì uno studio e una ricerca di marketing accurata.

Di seguito i 5 errori più comuni:

  1. FARE UN’OFFERTA IRREALE

L’utente sa fin dove l’azienda può arrivare con la sua offerta.

Non proporre prodotti irreali o servizi che vanno al di là della tua portata, chi legge potrebbe credere che la tua offerta sia scadente o difettata e questo, potrebbe generare feedback negativi.

Sii concreto e mostra immagini del prodotto o del servizio che rispecchino davvero la realtà.

  1. GRAFICA SCADENTE

L’occhio, si sa, vuole sempre la sua parte. Per questo è importante avere un template accattivante ma che, allo stesso tempo, rispecchi lo stile dell’azienda e, soprattutto, la palette colori della corporate brand identity. 

  1. CONTENUTI POCO EFFICACI

Se l’immagine è importante, il copy deve essere il re della vostra landing.

Scrivere in maniera persuasiva non è da tutti e non ci si può improvvisare copywriter, un esempio? 

Trovate le differenze:

  • “Questo caffè è buonissimo e pieno di gusto, venite a gustarlo da noi.” 
  • “Il gusto intenso, l’aroma ricco e il sapore deciso. 
  • Ecco il modo migliore per iniziare un’altra giornata piena di successi! Ti aspettiamo per augurarti il buongiorno!”

Da chi andresti a prendere il caffè?

  1. SCRIVERE SENZA TENER CONTO DELLA SEO

Nel copy nemmeno essere troppo persuasivi paga. Per questo è importante saper scrivere in maniera efficace e in chiave SEO.

La pagina sarà così facilmente indicizzabile sui motori di ricerca e porterà risultati maggiori e più profilati.

  1. SITO NON RESPONSIVE

Oltre il 75% dei contenuti online sono visualizzati da mobile, vuol dire che quasi tutte le persone che atterreranno sulla landing page la vedranno dal loro smartphone.

Se, però, non è responsive il tuo successo sarà già compromesso: l’utente, dovendo viaggiare da una parte all’altra della pagina, si stancherà in fretta, probabilmente sarà indispettito e sicuramente non compilerà nessun form. 

Qualche dubbio sull’efficacia della tua landing page o vuoi realizzarne una?

Incontriamoci per parlarne insieme!

 

Iscriviti alla nostra newsletter restiamo in contatto.